Gianni Gibellini. Pompe Funebri: “Serve una legge nazionale uguale per tutti”.

L’inchiesta “Mondo Sepolto” che ha portato all’arresto di 30 persone da parte dei Carabinieri di Bologna nell’ambito delle pompe funebri, ha scoperchiato una situazione generalizzata che va avanti da tempo. È ciò che sostiene Gianni Gibellini, Presidente di Eccellenza Funeraria Italiana, che da molti anni lancia appelli alla politica chiedendo di regolamentare il settore, troppo spesso teatro di lavoro nero. La richiesta, così com’era stata avanzata ai Governi precedenti, viene ora portata anche all’attenzione dei gialloverdi.

Condividi
Indietro