È morto Luca Cardillo, il ragazzo che sognava il cinema.

Non ce l’ha fatta Luca Cardillo. Il 23enne di Giarre che sognava di fare l’attore e che era stato colpito da un osteosarcoma alla gamba destra è morto. La sua storia era stata raccontata da tutti i media: Luca era volato negli Stati Uniti per sottoporsi a un intervento, aggrappato all’ultima speranza. Invece non ce l’ha fatta. La scoperta del tumore era avvenuta nel 2017, dopo una risonanza magnetica. Da lì il lungo calvario. Luca aveva affrontato chemioterapia e radioterapia, poi la scoperta delle metastasi ai polmoni. L’ultima speranza rimasta era quella di volare negli Stati Uniti, e così la sorella Lidia aveva lanciato una raccolta fondi (erano stati raccolti oltre 98 mila euro): a novembre era partito con destinazione Texas dove si era paventata l’ipotesi di un’amputazione della gamba. Ma i medici avevano subito capito che l’organismo di Luca, già fortemente provato, non avrebbe resistito all’intervento. Nel mentre il quadro clinico è peggiorato, fino alla morte. Sui social, appena si è diffusa la notizia, migliaia di messaggi di cordoglio e tantissimi ricordi di questo ragazzo che era diventato un simbolo della voglia di non arrendersi.

Condividi
Indietro