Guido Quaranta, il cronista che disvelò le miserie del Palazzo.

Quando il potere era ancora il Potere, e quindi un’entità distante e ingannevolmente sacrale, Guido Quaranta, che ieri se n’è andato a 91 anni, ebbe il gusto, l’abilità, il divertimento e la fortuna di poter dimostrare che non era proprio così; e che anzi il Palazzo era popolato per lo più di poveracci con i loro guai, le loro magagne, le loro frustrazioni, e l’aggravante di dover tutto questo nascondere o mascherare, ma invano. Su e giù per il Transatlantico, senza requie, con puntate nelle nicchie e negli anfratti di Montecitorio dentro cui, una notte, restò chiuso dentro.

continua a leggere

Condividi
Indietro