11 gennaio 1955. Addio a Rodolfo Graziani, Maresciallo d’Italia.

Muore a Roma Rodolfo Graziani. Maresciallo d’Italia, Viceré d’Etiopia, ministro della Difesa di Mussolini nella Repubblica sociale, Graziani è, insieme a Pietro Badoglio, il più noto e discusso comandante militare del periodo fascista. Dopo un fallito attentato nei suoi confronti, si rende responsabile di una rappresaglia spietata con la distruzione di interi quartieri di Addis Abeba, l’uccisione indiscriminata di migliaia di etiopici e il massacro della comunità copta. Alla fine della guerra, la United Nations War Crimes Commission, accogliendo le richieste dell’imperatore d’Etiopia Hailé Selassié, colloca Graziani al primo posto nella lista dei criminali di guerra italiani.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro