8 gennaio 1642. Addio a Galileo, l’uomo che scrutava le stelle.

Muore Galileo Galilei. Scopritore della legge della caduta dei gravi, nel 1609 Galilei perfeziona il telescopio. E grazie a tale strumento avvia una stagione di grandi scoperte astronomiche: l’esistenza di rilievi lunari, la natura stellare della Via Lattea, i satelliti di Giove. Seguono, nello stesso anno, le osservazioni delle fasi di Venere e delle macchie solari. Sostenitore della teoria copernicana del moto terrestre, Galilei viene condannato dall’Inquisizione e costretto ad abiurare. La Chiesa lo riabilita soltanto nel 1992.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro