Verona. Ultraleggero tocca cavo della tensione e precipita. Morto il pilota.

Una tragedia si è consumata a Sona. Un piccolo velivolo ha impattato contro alcuni cavi di media tensione presenti in quella zona, precipitando poi in un piazzale utilizzato come deposito di camion. Si tratta di un ultraleggero biposto poco prima decollato da un campo volo privato di Castelnuovo del Garda. Il pilota, deceduto nell’impatto, era Luciano Urbani, classe 1946, residente a Sona. Sul posto sono intervenuti i militari dell’arma di Sommacampagna e Villafranca, insieme al personale dei vigili del fuoco di Verona e i sanitari del 118. I carabinieri hanno avviato i primi accertamenti per chiarire le cause dell’incidente e, su disposizione del Magistrato di turno della Procura di Verona, hanno posto sotto sequestro il velivolo. Dalle prime informazioni trapelate, Urbani era un pilota esperto, conosceva molto bene quella zona, con il suo ultraleggero stava sorvolando una zona dove insiste una sua proprietà. La salma dell’uomo è stata trasportata all’ospedale di Verona Borgo Roma per essere successivamente sottoposta ad autopsia. Non sono esclusi il malore o un guasto tecnico.

Condividi
Indietro