Biella. Orrori al tempio crematorio: già depositate 250 denunce al Codacons contro l’attività della Socrebi.

Sono state depositate il 23 dicembre le prime 250 denunce di privati nei confronti della Socrebi, la ditta che ha in gestione il tempio crematorio di Biella. Si tratta soltanto della prima tranche di chi è ricorso alla cremazione dei propri congiunti e che, dopo l’avvio dell’indagine sugli abusi effettuati nella struttura, si è rivolto al Codacons. A questa serie di ricorsi potrebbero aggiungersene altri che in questo momento i legali dell’associazione stanno vagliando, sistemando e completando. Un numero imponente che definisce in modo netto il livello di indignazione raggiunto dopo i risultati dell’inchiesta della procura.

continua a leggere

Condividi
Indietro