Como. Forno crematorio: tempi lunghi per il collaudo.

Epopea infinita del forno crematorio del cimitero Monumentale di Como. Finalmente il Comune ha presentato all’amministrazione provinciale l’istanza per l’autorizzazione dei fumi nell’atmosfera. Un provvedimento atteso almeno da giugno e che l’amministrazione comasca ha inviato alla Provincia soltanto lo scorso 5 ottobre, ma a causa della modulistica inadeguata e della carenza di elementi tecnici, la richiesta era stata rispedita al mittente. Dopo un tavolo tecnico tra Provincia e Comune, i documenti sono stati presentati nuovamente e questa volta in maniera corretta. I tempi non saranno brevi. Ad esprimersi sulla richiesta presentata dal Comune saranno anche altre soggetti, tra cui anche Arpa e Ats. L’autorizzazione presumibilmente sarà rilasciata i primi giorni di gennaio. Una volta ottenuta l’autorizzazione generale alle emissioni in atmosfera, per l’avvio dell’operatività dell’impianto è necessario però un periodo di messa a regime del forno a cui seguono tutta una serie di verifiche e campionamenti dei risultati. Resta comunque di attualità il nodo sulla gestione.

Condividi
Indietro