Wrestling in lutto: è morto Dynamite Kid.

Si è spento Thomas Billington, conosciuto da tutto il mondo del wrestling come “Dynamite Kid”. L’ex atleta inglese è morto nel giorno in cui ha compiuto 60 anni, lasciando un vuoto incolmabile nel mondo del pro-wrestling. Billington era paralizzato da anni e a causa dei molteplici infortuni subiti in carriera aveva anche abusato più volte di medicinali. Dynamite Kid, leggendario partner di Davey Boy Smith (suoi cugino nella vita reale) nei British Bulldogs, è considerato un innovatore della disciplina. Per molto tempo attivo anche in Giappone, dove si ricordano i suoi match con Tiger Mask, ha ispirato i campioni delle generazioni più recenti, con prese di sottomissione e manovre aeree che raramente si erano viste prima di lui. Su tutti, quello che ha preso più spunto da Billington è stato Chris Benoit, altro atleta scomparso nel 2007. Il canadese, nei suoi match, applicava lo “Snap suplex” e il “Diving Headbutt”, mosse rese celebri proprio dallo straordinario campione britannico.

Condividi
Indietro