SpaceX: servizio di onoranze funebri spaziali. In orbita le ceneri dei defunti.

SpaceX ha lanciato con successo un razzo Falcon 9 che ha raggiunto l’orbita prestabilita con successo. La novità riguarda il contenuto spedito in orbita: astronauti? No, ancora troppo presto. Una Tesla? Già fatto. E allora che dire di ceneri umane? Ebbene sì, oltre a diverso materiale dell’ESA, a bordo sono stati mandati nello spazio i resti di un centinaio di defunti, riposti all’interno della navicella commemorativa Star II della Elysium Space. Nella “teca” è presente una porzione simbolica delle ceneri e, come viene descritto dalla start-up californiana, i congiunti potranno seguire il viaggio tramite una apposita applicazione mobile. Per ritrovarsi i resti dei propri cari in orbita servono 2.500 dollari, che lievitano a 10.000 qualora si preferisse un viaggio più lungo, verso la Luna. Il cimitero lunare sarà realtà appena la NASA tornerà sul nostro satellite naturale: Elysium Space ha già avviato una collaborazione con Astrobotic, società che sarà impegnata in prima linea con l’agenzia spaziale americana per il ritorno dell’uomo sulla Luna. Vivo, ma anche morto, a questo punto.

Condividi
Indietro