Como. Forno ancora chiuso tra degrado e incuria.

Degrado e incuria nei cimiteri di Como. Purtroppo non più una novità, ma ancora una volta l’amara costatazione della realtà in cui versano alcuni camposanti della città: uno su tutti il cimitero Monumentale. Se la riapertura del forno crematorio resta purtroppo ancora un miraggio, a preoccupare è la condizione di abbandono della zona adiacente all’impianto. Tubi arrugginiti, lamiere, materiali da cantiere e diversi rifiuti abbandonati. Stessa sorte anche per l’adiacente sala del commiato, tra infiltrazione d’acqua e mancanza di pulizia e decoro. Una situazione spiacevole per tutti quei comaschi che si recano abitualmente al cimitero per andare a trovare i propri cari. Incuria che provoca disagi: sempre al cimitero Monumentale gli utenti che percorrono il vialetto, accanto al forno, per raggiungere i colombari si trovano di fronte un cumulo di rottami di ogni genere, accatastato accanto al muro. A settembre il Comune aveva annunciato una serie di interventi mirati per la sistemazione dei vialetti, la messa in sicurezza di alcuni manufatti critici da tempo oltre ad alcune manutenzioni straordinarie. Intanto l’intera area di cantiere così come la parte adiacente è abbandonata. Un’immagine che toglie dignità ad un luogo che al contrario dovrebbe essere rispettato.

Condividi
Indietro