Rischio suicidio triplicato per i giovani gay.

Per gli adolescenti omosessuali il rischio di suicidio è di oltre tre volte superiore rispetto ai coetanei eterosessuali. Per i transgender di oltre cinque volte superiore. Lo afferma uno studio dell’Università di Milano-Bicocca, dal titolo “Stima del rischio di tentato suicidio tra giovani minorenni per motivi sessuali”, recentemente pubblicato sulla rivista internazionale Jama Pediatrics. Nessuna scoperta sconvolgente, ma il fatto che uno studio scientifico racconti nel dettaglio, con il sostegno di dati statistici, le dimensioni di un disagio già largamente noto, non può che aprire una riflessione importante e interrogare in modo ancora più drammatico famiglia, scuola, Chiesa e società.

continua a leggere

Condividi
Indietro