Roma. Trovati arredi funebri rubati dal cimitero di Rieti: arrestato rigattiere.

Li aveva un rigattiere nel proprio capannone in zona Valle Aurelia. Ad essere ritrovati degli arredi funebri rubati il 2 agosto del 2000 al cimitero monumentale di Rieti. Sono stati i Carabinieri a dare esecuzione ad un decreto di perquisizione domiciliare presso gli immobili nella disponibilità del rigattiere, con precedenti per furto e ricettazione, rinvenendo e sottoponendo a sequestro 18 arredi funebri riconosciuti quali asportati dal camposanto del capoluogo reatino. La refurtiva recuperata, che comprende vasi in ferro battuto, tripodi con basi in metallo e decorazioni, porta vasi in pietra, bracieri in ferro battuto e candelieri, è stata affidata in custodia giudiziale ad un funzionario delegato del Comune di Rieti. Sono in corso ulteriori accertamenti dei Carabinieri, anche tramite la specifica banca dati istituita presso il Comando Tutela Patrimonio Culturale, per verificare la possibile provenienza illecita di ulteriori beni rinvenuti nel corso delle perquisizioni.

Condividi
Indietro