Brasile. Avvocato italiano ucciso dalla fidanzata: cadavere nascosto in casa per un mese.

Una donna brasiliana ha confessato alla polizia dello stato di Alagoas, in Brasile, di aver ucciso il suo fidanzato italiano, l’avvocato Carlo Cicchelli, 48 anni, di Torino, con il quale viveva nella città di Maceiò. La famiglia della vittima non aveva più avuto sue notizie da oltre un mese. Cicchelli aveva conosciuto la donna a Torino e si era trasferito con lei in Brasile nel giugno scorso. La donna ha dichiarato di aver ucciso il fidanzato almeno un mese fa e di aver tenuto il cadavere in casa durante tutto questo tempo.

Condividi
Indietro