Boxe. Muore l’ex pugile Mario Melo: fatale la gara di croissant.

Soffocato da un croissant durante la “Fiesta de la Medialuna” (che è il nome con cui si indicano le brioche in Argentina): sarebbe morto così l’ex pugile Mario Melo. “Mazazo”, com’era soprannominato nella sua Argentina, stava partecipando a un insolito concorso nella cittadina di Pinamar, vicino Buenos Aires, che premiava chi riusciva a ingurgitare il maggior numero di croissant in un minuto. Alla terza brioche, la tragedia: Melo, che soffriva di diabete, è collassato a terra ed è stato prima soccorso da un vigile del fuoco, presente all’evento come spettatore, e quindi dai paramedici in servizio durante la manifestazione. Visto però che non riprendeva conoscenza, si è deciso per il trasporto in ospedale, dove è stato dichiarato morto poche ore più tardi. Le autorità hanno immediatamente disposto l’autopsia per chiarire le circostanze del decesso: quello che infatti vogliono capire è se il pugile sia morto a causa di problemi legati al diabete o se per un’ostruzione delle vie respiratorie. Campione dei pesi massimi in Sud America negli anni Novanta, “Mazazo” ha combattuto l’ultima volta nel 1998, perdendo contro Mark Hulstrom, e si è poi ritirato con un record di 17 vittorie per ko.

Condividi
Indietro