Stefano Cucchi. Carabiniere imputato ammette il pestaggio al processo e accusa due colleghi.

Colpo di scena all’udienza del processo che vede cinque carabinieri imputati per la vicenda della morte di Stefano Cucchi, il geometra romano arrestato il 15 ottobre del 2009 e morto all’ospedale Pertini la settimana dopo. Il carabiniere Francesco Tedesco ammette il pestaggio e accusa i colleghi Raffaele D’Alessandro e Alessio Di Bernardo della violenta aggressione.

continua a leggere

Condividi
Indietro