Roma. I funerali dei due bambini uccisi dalla mamma a Rebibbia.

Si sono tenuti, nella cappella storica di Sant’Onofrio del Bambino Gesù, i funerali di Faith e Divine, i due bambini uccisi dalla mamma detenuta a Rebibbia scaraventandoli giù dalle scale. La cerimonia è stata celebrata dal cappellano del carcere femminile sulla Tiburtina. Toccanti, ma decise, le parole dell’omelia: “Siamo qui perché possiate sentire il nostro affetto. Anche la vostra mamma che pure ha messo fine alla vostra vita in questo modo, voleva essere qui con voi, ma non è stato possibile. Che Dio abbia misericordia di lei. Sui bambini purtroppo ricadono le vite logorate degli adulti. Come voi ci sono altri 66 piccoli detenuti. Si dice basta bimbi in carcere, ma poi niente cambia. Spero che il ministro della Giustizia adesso faccia qualcosa in tal senso. Sarete per sempre gli angeli custodi di Rebibbia”. Un saluto riservato, per due piccoli sfortunati. Un ultimo saluto (a cui non hanno partecipato né la madre né il padre) che è stato donato dall’ospedale del Gianicolo, che ha tentato il tutto per tutto per salvare la vita al più grande dei fratellini, arrivato però al pronto soccorso in condizioni disperate. La sindaca Raggi aveva messo a disposizione di Divine e Faith due sepolture in un cimitero comunale, ma le due piccole bare bianche verranno accompagnate fino in Germania, nella città dove risiede la nonna che ha espresso il desiderio di poter avere vicino a sé la tomba dei nipotini.

Condividi
Indietro