Novara. L’ombra del razzismo al cimitero: profanate le tombe di due bimbe africane.

Le tombe di due bambine di origini africane sepolte nel Campo degli Angeli del cimitero di Novara sono state imbrattate da ignoti: l’ipotesi più accreditata è che si sia trattato di un ignobile atto di razzismo, anche se il primo cittadino della città, il leghista Alessandro Canelli, dopo aver giudicato il gesto “indegno” ha affermato: “Non possiamo fare ancora alcuna ipotesi. Lo stesso papà che ha scoperto gli scarabocchi neri sulla foto della figlia ha notato che c’erano anche altre lapidi dedicate a bambini di colore che invece non sono state toccate. È più probabile che si tratti del gesto di un folle che ha colpito a caso, ma è comunque un fatto gravissimo“.

Condividi
Indietro