Noci. Carro funebre senza assicurazione: risequestrato dopo due anni.

Niente assicurazione né revisione: un agente della Stradale non superstizioso ferma e sanziona il carro funebre. Per la seconda volta. Forse il titolare dell’agenzia funebre non lo sapeva, o forse ne era al corrente, ma ha provato a fare il furbo. Fatto sta che oggi, con la tecnologia, è molto difficile imbrogliare le forze dell’ordine. Probabilmente era certo che, protetto dalla superstizione, nessuno lo avrebbe mai fermato per un controllo stradale, poiché non era la prima volta che veniva sorpreso senza assicurazione e con la revisione scaduta. Già, perché a quanto pare, molti agenti non fermano i carri funebri per scaramanzia, temendo di restare trafitti da oscuri e malauguranti anatemi. Ecco spiegato il perché dei sempre più frequenti casi di infrazioni analoghe in ogni parte d’Italia.

continua a leggere

Condividi
Indietro