Segnalazione su imprese funebri nel rapporto annuale di Anac.

L’Autorità Nazionale Anticorruzione ha presentato il 28 giugno a Roma il 3° Rapporto annuale sul Whistleblowing. Tra le soffiate anonime pervenute nel 2017 anche quelle su presunto illeciti, nell’accaparramento della clientela da parte di imprese funebri, presso una camera mortuaria territorialmente sotto la competenza dell’AUSL di Bologna. Per risolvere il problema, l’amministrazione ha rivisto le modalità delle informazioni sui decessi comunicate alle portinerie degli ospedali.

Condividi
Indietro