Massa. Forno crematorio: ancora una rottura. Impianto fermo.

Non se la passa bene. Da parecchio. La passata amministrazione ci ha messo mano più volte, ma il forno crematorio proprio non ce la fa: rattoppi da una parte, scopri la rottura da un’altra. Così, qualche giorno fa, ecco un nuovo problema all’impianto Mirteto: il muretto refrattario ha perso pezzi, qualche mattone si è arreso e il risultato è che da una settimana circa le cremazioni sono ferme. E alle famiglie, che spesso la cremazione l’attendono da giorni o da settimane, tocca optare per una soluzione alternativa e cercare un impianto disponibile ad accogliere la salma. E spesso la scelta cade su Turigliano con la speranza di abbattere almeno i costi per il trasporto in altro Comune.

continua a leggere

Condividi
Indietro