Morto Robert Indiana, l’artista pop che rese un’icona la parole “love”.

L’artista pop Robert Indiana, conosciuto in particolare per la sua serie di sculture “Love” degli anni ‘60, è morto nella sua residenza sull’isola di Vibalhaven, al largo della costa del Maine, a 89 anni. Le sculture che hanno reso famoso Indiana, con la lettera “L” e una “O” piegata appoggiate sopra alla “V” e alla “E”, sono immediatamente riconoscibili in tutto il mondo. L’immagine fu creata in origine per una cartolina natalizia per il Museum of Modern Art di New York nel 1964. Ma nella stessa foggia Indiana ha modellato anche altre parole-simbolo, come “HOPE”, in omaggio all’ex presidente americano, Barack Obama, ma anche “EAT” o “HUG”, scritte a stampatello maiuscolo. L’immagine iconica della scultura “Love” ha oscurato a lungo il resto della sua produzione artistica, pur copiosa. Nel 2013, alle “altre” sue opere era stata dedicata una mostra al Whitney Museum di New York, dal titolo “Robert Indiana: Beyond Love”.

Condividi
Indietro