Svolta sull’aereo scomparso in Malaysia nel 2014: “Pilota suicida”.

A quattro anni dalla scomparsa dell’aereo MH370 della Malaysia Airlines, di cui si perse traccia l’otto marzo 2014 mentre sorvolava l’Oceano Indiano, emerge una nuova verità. Secondo il team di investigatori che indagano su questa misteriosa sparizione, il velivolo sarebbe precipitato a causa del pilota, Zaharie Amad Shah, in un suicidio pianificato a lungo.

continua a leggere

Condividi
Indietro