fbpx

Cambiano. La burocrazia ferma il funerale: seppellito a 4 mesi dalla morte.

Alberto Vellano è morto la notte di Capodanno, intossicato dal monossido di carbonio. Poi è rimasto in una cella frigorifera fino a quando, finalmente, si è potuto celebrare il funerale. Accanto a lui c’era la moglie Patrizia Biamonti, mancata il 30 aprile dopo essere rimasta in coma per lo stesso motivo: i due si sono riuniti nella parrocchia di Cambiano, prima di essere trasportati al tempio crematorio di Piscina. Si è conclusa così una tragedia in cui i protagonisti sono rimasti sospesi per quattro mesi a causa di divergenze familiari e burocrazia.

continua a leggere

Condividi
Indietro