Cagliari. A ottobre il nuovo forno crematorio. | TGFuneral24

Cagliari. A ottobre il nuovo forno crematorio.

Col nuovo forno il cimitero di San Michele sarà in grado di cremare anche 14 salme al giorno. In pratica riuscirà a coprire, secondo i calcoli dell’amministrazione, tutte le richieste in arrivo dal sud Sardegna. Addio dunque alle trasferte a Olbia per quanti sceglievano la cremazione per i congiunti. La gara d’appalto per la sistemazione del nuovo impianto è stata pubblicata il 19 aprile: il termine per la presentazione delle offerte scade il 28 maggio. Due giorni dopo l’apertura delle buste l’aggiudicazione e la stipula del contratto. I lavori si concluderanno entro ottobre. Danilo Fadda, assessore agli Affari Generali: “Il nuovo forno con tecnologia superiore sarà in grado di cremare 10 salme al giorno e affiancherà l’esistente che crema 3/4 salme al giorno. Questo significa riuscire a dare risposte non solo alla città metropolitana, ma a tutto il sud Sardegna. L’appalto prevede anche l’adeguamento della sala del commiato che sarà resa più accogliente e confortevole”. Attualmente le cremazioni sono il 40 % e le tumulazioni il 60 %. Ma il trend parla chiaro: a brevissimo le ci sarà il sorpasso. Non solo per una questione di risparmi, ma anche dopo il via libera della Chiesa cattolica “L’obiettivo è quello di archiviare l’esperienza dei viaggi a Olbia per tutte le persone che non potevano essere accontentate. Niente più stress e disagi ulteriori per chi ha perso i propri cari”.

Condividi
Indietro