Protezione del patrimonio e pianificazione successoria.

La Casa Funerale Verrua ospiterà a Bra, il prossimo 9 maggio, un incontro coordinato dal consulente finanziario Sergio Contegiacomo sui temi della protezione del patrimonio e della pianificazione successoria. Il patrimonio personale accumulato nel corso della propria vita può essere trasferito ai figli, ai familiari e alle persone care in modi diversi. Gli strumenti divergono per la differente procedura da seguire e per i diversi effetti che producono dal punto di vista civilistico e fiscale. La conoscenza delle norme diventa quindi fondamentale per la migliore amministrazione e per la protezione della ricchezza accumulata negli anni. E per evitare anche che il problema della gestione patrimoniale faccia nascere screzi in famiglia o tra conviventi. Le relazioni affettive tendono a distorcersi, con il passare degli anni, quando alcuni malintesi rimangono irrisolti. Accade che alcuni sentano di essere discriminati, perseguitati o trascurati da altri membri della famiglia. Accade che alcuni parenti abbiano valori morali e obiettivi personali contrastanti. Accade inoltre che i più anziani vogliano assicurare il benessere di alcuni discendenti o punire l’irriconoscenza di altri. Si arriva perciò a disporre volontà testamentarie incoerenti con la legge o con i reali interessi degli eredi, che faranno quindi esplodere liti furibonde invece di riuscire a confortarsi reciprocamente per il lutto. A queste e ad altre situazioni, daranno risposte certamente esaurienti Sergio Contegiacomo e il professor Andrea Ballancin, ordinario di diritto tributario all’Università del Piemonte orientale e commercialista.

Condividi
Indietro