Vicenza. Casa all’asta con cadavere: sul divano il proprietario morto nove mesi fa.

Dicono che Walter amasse guardare il cielo. Si sdraiava sopra un’asse di legno, a fianco della sua casetta, una struttura al grezzo in una contrada della montagna vicentina costeggiata da un corso d’acqua, e guardava verso l’alto per ore. I paesani lo descrivono come un uomo solitario, strano, comunque abbastanza gentile. Di certo, era senza amici: a 42 anni Walter Dal Zotto è morto nella sua casa di Valli del Pasubio in un momento imprecisato fra giugno e luglio scorso. Nei mesi successivi la casetta è stata messa all’asta, ma nessuno era andato a guardare che fine avesse fatto l’uomo: mercoledì mattina l’ufficiale giudiziario è entrato dalla porta con un aspirante acquirente. Walter era sul divano, le gambe accavallate, semi-mummificato.

continua a leggere

Condividi
Indietro