Treviso. La guerra delle pompe funebri: Trevisin senior contro il figlio.

Il cognome non tragga in inganno: Gigi Trevisin non ha aperto nessuna nuova sede. Inizia così la mossa di marketing che ai più è apparsa quanto meno infelice: Trevisin senior si presenta sui giornali con un annuncio che definire bizzarro è un eufemismo. Ci tiene, insomma, a far sapere al mondo che la sua azienda si trova, ora come nel 1973 quando aprì, nel cuore della città, in via Inferiore. Apparso sulle prime pagine dei quotidiani, il messaggio delle storiche pompe funebri trevigiane ribadisce che Gigi Trevisin è sempre in centro storico a Treviso. E che la storica casa di pompe funebri è raggiungibile in auto previa telefonata. L’obiettivo di questo lancio pare essere quello di creare un distinguo con la nuova sede aperta dal figlio Ivan. Che a Gigi è andata proprio di traverso. D’accordo che la concorrenza è il sale del commercio, ma in questo caso potrebbe pure diventare la tomba dell’amore familiare.

Condividi
Indietro