Ardea. La storia di Alexandra, angelo custode dell’addio ai nostri cari.

C’è un momento della vita in cui i nostri affetti iniziano un percorso nuovo che inevitabilmente comprende un addio, o un arrivederci per chi crede. È inevitabile, doloroso, eppure siamo consapevoli di doverlo affrontare. Ma siamo esseri umani. E chiediamo, soprattutto in quei momenti, umanità. “Umanità” è una parola che quando muore un nostro congiunto non può fermarsi alle condoglianze, alla comprensione. Per chi ha il computo di allestire un funerale, significa entrare nell’anima di chi accompagna un proprio caro nell’ultimo viaggio, il desiderio di dargli dignità, riconoscenza, amore. Non è facile intercettare questi sentimenti, ma c’è una signora ad Ardea che lo sa fare. Con grande delicatezza e con professionalità. È Alexandra Ciobanu, titolare insieme al socio Adriano Valeri di due agenzie funebri “Ardea onoranze funebri” e “Valeri-Ciobanu onoranze funebri”. “Cerchiamo non solo di consolare, non è propriamente il nostro ruolo, quanto di dare a chi organizza l’ultimo saluto la consapevolezza di stare facendo la cosa più giusta, quella che rende giustizia a tutto l’amore che la persona cara ha donato nella sua vita. Breve o lunga che sia. E poi liberiamo il percorso, già emotivamente tortuoso, da tutti quegli insopportabili ostacoli burocratici che esistono dietro ad ogni funerale: i documenti, la sepoltura, la cerimonia. Ecco, cerchiamo di essere gli angeli custodi di un momento importante per ciascuno di noi. Poi ci sono costi… Anche in questo campo abbiamo cercato di essere il più possibile vicini alle esigenze dei familiari. Capiamo il momento personale e conosciamo il momento storico. Facciamo il nostro lavoro con competenza e con professionalità, con delicatezza e con comprensione. È questo che ci distingue dagli altri”.

Condividi
Indietro