Pet

Senigallia. Con “L’Albero della Vita” le spoglie degli animali diventano piante.

Con la messa a dimora di cinque nuovi alberi, tre aceri campestri e 2 ornielli, nell’area verde nei pressi del parco pubblico di Borgo San Giovanni a Roncitelli, verrà dato concretamente avvio al progetto “Albero della Vita”. Presentato la scorsa estate, l’intervento intende far nascere un vero e proprio bosco della memoria per ricordare gli amici a quattro zampe che ci hanno lasciato. Chi vorrà, potrà far rivivere il proprio animale tramutando le sue spoglie in un albero. Non si tratta però di un cimitero: il progetto prevede infatti l’interramento solo delle ceneri, che saranno poste in una speciale urna biodegradabile dove sarà ospitato un albero o arbusto. L’intera area individuata è stata suddivisa in caselle numerate e ognuna di queste sarà assegnata a un animale, che verrà opportunamente registrato dall’azienda incaricata di cremarlo con il suo nome e la famiglia di origine, in modo che si possa avere un registro di tracciabilità. Le piante utilizzate verranno scelte di volta in volta tra quelle idonee a un arredo urbano coerente con il Piano Strutturale del Verde e tali da crescere anche in assenza di grandi manutenzioni. Il progetto non ha costi per la collettività, in quanto a sostenere economicamente la piantumazione di alberi ed essenze sarà la stessa azienda che provvede alla cremazione degli animali.

Condividi
Indietro