Romania. Lo strano caso dell’uomo vivo dichiarato morto da un tribunale.

Negli ultimi giorni i giornali di tutto il mondo hanno raccontato la strana storia di un uomo rumeno che è stato dichiarato morto pur essendo ancora vivo e che ora non è in grado di far annullare il proprio certificato di morte. L’uomo si chiama Constantin Reliu, ha 63 anni e fu dichiarato morto nel 2016, mentre si trovava in Turchia. Lo ha però scoperto da poco e ha fatto subito ricorso per poter ottenere l’annullamento del proprio certificato di morte. Il tribunale di Vaslui, nel nord della Romania, ha però respinto il suo appello perché è passato troppo tempo da quando il certificato è stato emesso. Ora Reliu si trova quindi in un limbo legale.

continua a leggere

Condividi
Indietro