14 marzo 1884. La scomparsa di Quintino Sella, l’economista padre del liberismo.

Muore a Biella Quintino Sella. Considerato il padre del liberismo economico, riesce da ministro delle finanze a riportare in pareggio i conti dello stato grazie a misure efficaci, ma talvolta molto impopolari, come ad esempio la “tassa sul macinato”. Egli stesso definirà la sua politica finanziaria una “economia fino all’osso”. Per rimpinguare le casse dello Stato avvia una politica diretta a vendere a privati beni pubblici e beni appartenuti in precedenza alla Chiesa e incamerati dallo Stato. Quintino Sella è anche un importante uomo di scienza e minerologo. Appassionato di alpinismo, il 23 ottobre 1863 fonda il Club Alpino Italiano per rilanciare e per rinnovare la cultura alpinistica italiana.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro