Brescia. Morto Giuseppe Soffiantini, ostaggio dell’Anonima Sequestri negli anni ’90.

È morto l’imprenditore bresciano Giuseppe Soffiantini. Aveva compiuto 83 anni lo scorso sei marzo. Soffiantini nel 1997 fu vittima di un sequestro e rimase nelle mani di rapitori 237 giorni, dal 17 giugno, quando venne prelevato dalla sua abitazione di Manerbio, fino al 9 febbraio 1998 quando venne liberato ad Impruneta, in provincia di Firenze, dopo il pagamento di un riscatto di cinque miliardi di lire. Il rapimento fui una delle ultime clamorose azioni dell’anonima sequestri nel Nord Italia. Il periodo in cui l’imprenditore bresciano rimase nelle mani della banda fu contrassegnato anche da un conflitto a fuoco costato la vita all’ispettore di polizia Samuele Donatoni.

continua a leggere

Condividi
Indietro