fbpx

Gela. Verifiche su loculi e cimiteri: possibile una riduzione dei costi.

Due commissioni, nel tentativo di arrivare ad un’intesa sui contenuti del nuovo regolamento di polizia mortuaria. Gli atti, a Palazzo di Città, sono sui tavoli delle commissioni affari generali e sanità che in questi giorni stanno lavorando in maniera coordinata. La questione dei cimiteri e dei loculi, questi ultimi piuttosto ridotti di numero rispetto alle esigenze effettive, pesa e non poco. L’amministrazione comunale continua a praticare la strada delle acquisizioni dalle confraternite: mancano loculi comunali e quindi si ricorre ai privati, gli stessi che si potrebbero intestare il project financing per l’ampliamento. Tra le proposte che potrebbero entrare nell’eventuale regolamento, c’è soprattutto quella di vietare l’acquisto dei loculi (tramite concessione) prima della morte. Una consuetudine che ha contribuito alla totale scarsità di posti nei cimiteri cittadini. Tra i punti da valutare anche la riduzione dei costi di acquisto dei loculi, che in città sono fissi a circa 1.500 euro, mentre in altri comuni scendono fino a 300 euro.

Condividi
Indietro