fbpx

Ascoli. Morto dopo l’operazione: medici condannati a due anni.

Sono stati condannati i due i medici finiti sotto processo per la morte di Saimon Cintio, l’autotrasportatore fermano deceduto il 23 gennaio del 2013 all’età di 34 anni dopo essere stato operato presso la clinica Stella Maris di San Benedetto. Il giovane voleva dimagrire e per questo aveva deciso di sottoporsi ad un intervento chirurgico di gastroplastica laparoscopica eseguito il giorno prima, il 22 gennaio, dal medico chirurgo Giorgio Gaggiotti di Ancona e con l’assistenza del medico anestesista Tiziano Rosafio di Pescara.

continua a leggere

Condividi
Indietro