12 febbraio 1804. La scomparsa di Kant, il filosofo della “ragion pura”.

Muore ottantenne, a Konigsberg nella Prussia Orientale, il filosofo Immanuel Kant. Nel 1785 pubblica “La fondazione della metafisica dei costumi”, la prima elaborazione della sua filosofia morale. Nell’opera affronta già la differenza tra un “imperativo ipotetico”, la cui efficacia è condizionata da una serie di circostanze, e un “imperativo categorico”, che invece comanda incondizionatamente. Kant anticipa così temi più largamente trattati nella “Critica della Ragion pratica”, del 1787.

324

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro