fbpx

Ravenna. Troppo caldo all’obitorio: ci sono 30 gradi contro i 18 consentiti.

Alvaro Ancisi segnala il disagio che stanno attraversando in questi giorni i parenti dei defunti alla Camera mortuaria di Ravenna. Colpa della temperatura molto alta all’interno della struttura: si arriva a 30 gradi in un luogo in cui, per ovvie ragioni, la legge ne ammette 18.

continua a leggere

Indietro