Funermostra si conferma come la più importante manifestazione del settore funerario in Spagna.

Funermostra 2017, conclusasi venerdì scorso a Valencia, ha superato il numero di visitatori dell’edizione precedente con un incremento complessivo del 5% rispetto al 2015. Più di 110 espositori hanno avuto la possibilità di presentare i propri prodotti e servizi a 5.000 operatori professionali provenienti da oltre 30 nazioni, confermandosi come la più importante manifestazione del settore funerario in Spagna. Decisamente significativi gli eventi collaterali: l’incontro di Fiat-Ifta sul futuro della funeraria nei principali mercati internazionali, la presentazione del “Decalogo del Settore Funerario” promosso da Panasef, la consegna dei premi per il prodotto migliore e più innovativo (a Narbon), per quello più ecosostenibile (a Anathomic Solutions) e per lo stand più bello (a Interfunerarias). Eneko Azpiroz, con la sua opera “Inizio e fine“, composizione dal realismo agghiacciante, si è aggiudicato il primo posto nel concorso di arte urbana “Adios?” promosso dalla rivista culturale “Addio” e da Funespaña. In seconda posizione il “Ciclo naturale della vita” di Raúl Moreno; terza Mónica Gómez con “Una nuova strada“.

Condividi
Indietro