Morì in Afghanistan a soli 24 anni: profanata la tomba di Matteo Miotto.

Nella notte tra domenica e lunedì ignoti hanno profanato nel cimitero di Thiene la tomba di Matteo Miotto, ucciso a 24 anni in Afghanistan il 31 dicembre 2010. Ad accorgersene è stato il padre, Franco, che ha affidato il proprio sfogo a Facebook. “Come padre a fronte di un tale gesto di spregio, amareggiato, posso solo chiedermi chi e perché” ha scritto.

continua a leggere

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indietro